rassegna stampa Piano sul Pianeta

A Torino ‘Piano sul Pianeta’ di Ferraro
Regista racconta l’ospedale dei matti come paradigma della vita

(ANSA) – TORINO, 1 DIC – L’uomo non sa gestirsi la libertà e inventa continue prigionie. Per snocciolare questa tesi Fabrizio Ferrario, che al Torino Film Festival presenta, nella sezione Italiana.doc “”Piano sul Pianeta (malgrado tutto, coraggio francesco!) usa, come paradigma, il manicomio, la madre di tutte le prigioni in cui l’uomo rinchiude l’uomo. E non si sa chi è il malato e chi è il sano, chi è ‘dentro’, chi è ‘fuori’.

Tutti sono sotto lo stesso cielo e spesso sono egualmente infelici perché “non sanno”. Ferraro e anche gli interpeti del film, girato nel Manicomio S.Maria della Pietà di Roma, il manicomio lo conoscono bene. Molti di loro ci lavorano. Per cui l’ “ospedale dei matti” diventa un vero paradigma della vita. Lì dentro succedono le cose della vita. “Questo film è un vero e proprio documento sullo strabismo, sulla potenza virtuale del cinema – ha spiegato il regista – un film che non vuole dare risposte, ma indicare una strada per immagini, per storie umane. Un film sulla forza stessa della vita, sulla sua ariosità e sulle occasioni perse dall’uomo per vivere quell’aria”. E’ come se Francesco, l’interprete del film, volesse accompagnare lo spettatore nel tentativo di abbattere le gabbie che si crea l’uomo.

Senza pregiudizi, ma forse non è possibile? Una domanda aperta per un film che vuole essere, spiega lo stesso regista, “un film d’amore per liberare la vita dalla violente forze distruttive che la minacciano”. Violenza, questa, già protagonista della prima opera della trilogia a cui sta lavorando il regista, “Je suis Simone”, uscita l’anno scorso e premiata al Tff dell’anno scorso, sulla vita in fabbrica di Simone Weil. “Piano sul pianeta” è la seconda péarte. Silenzio, per ora, sulla terza.

fonte: www.ansa.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...